Ecco cosa dicono i dati di Twitter sul boicottaggio Nike

Le chiamate a boicottare Nike Inc. nel recente annuncio pubblicitario con il quarterback Colin Kaepernick potrebbero non avere un grande impatto sulla società.
Dando uno sguardo su Twitter, il -1.04% menziona il boicottaggio di Nike, gli analisti di TickerTags Mark Bachman e Daria Woods in un recente rapporto hanno affermato che non dovrebbero esserci conseguenze troppo negative nei confronti di Nike.

Gli analisti di TickerTags hanno seguito le chiacchiere sociali intorno ad altri importanti boicottaggi negli ultimi anni e i dati che stanno vedendo su Nike non li colpiscono come motivo di preoccupazione, specialmente se confrontati con due recenti boicottaggi di Starbucks Inc. SBUX.

La gente ha minacciato di boicottare Starbucks nel 2017 dopo che la società si era impegnata ad assumere rifugiati e di nuovo nel 2018 dopo che due uomini afroamericani sono stati arrestati per aver usato il bagno in un negozio Starbucks.

Il primo boicottaggio ha generato soltanto molti commenti ma nessuno dei due ha avuto un impatto reale sui titoli finanziari della compagnia.
Woods ha riferito a MarketWatch che le menzioni dei boicottaggi di Nike dopo la pubblicità sono rimaste “”significativamente inferiori”” rispetto alle menzioni di boicottaggio di Starbucks dopo l’impegno dei rifugiati del 2017.

Durante il primo giorno della campagna, le menzioni di boicottaggio di Nike erano inferiori alle menzioni di boicottaggio di Starbucks dopo l’incidente di pregiudizi razziali.
Tra le richieste di boicottaggio vi sono anche molti difensori della Nike che stanno lodando il marchio sui social media.
L’analista di Bernstein Jamie Merriman ha detto che i post negativi generalmente sono strettamente correlati con post positivi, suggerendo che le polemiche possono guidare la crescita dei ricavi.

I dati di Edison Trends di San Francisco suggeriscono che le vendite online di Nike sono salite del 31%.
Woods ha detto che vale la pena notare che, diversamente dal caffè, i consumatori acquistano scarpe e abbigliamento sportivi su una base abbastanza irregolare, quindi potrebbero volerci settimane per vedere se i boicottatori eviteranno davvero i prodotti Nike.
Nike dovrebbe riportare i risultati trimestrali degli utili il 25 settembre ma quei numeri copriranno solo il periodo che va da giugno ad agosto, periodo precedente alla pubblicazione dell’annuncio Kaepernick.